Modena è antifascista! Sul corteo contro lo Ius Soli di lunedì 10 luglio

Lunedì 10 luglio è andata in scena a Modena l’ennesima imbarazzante iniziativa dell’estrema destra, come al solito protetta da un ampio dispiegamento di forze dell’ordine, impegnate a tenere lontani (e in un caso accerchiare) i gruppi di antifascisti che, ognuno con le proprie modalità, si sono opposti attivamente alla presenza fascista in città.
Il corteo di lunedì era stato presentato come un’iniziativa di semplici cittadini, ma basta vedere a chi sono stati affidati i comizi per comprenderne la vera natura: esponenti di Forza Nuova, Veneto Fronte Skinhead e Terra dei Padri. Del resto nascondersi dietro “semplici cittadini”, “associazioni culturali” o simili espressioni apparentemente apolitiche e apartitiche è ormai un modus operandi tipico dell’estrema destra, che in questo modo cerca di legittimarsi, propagandare le proprie idee xenofobe e autoritarie e fomentare la guerra tra poveri, a tutto vantaggio dei veri responsabili di sfruttamento e diseguaglianze.

Consapevoli di questo è necessario mantenere alta l’attenzione e contrastare attivamente, e non con la retorica di partito fatta di feste comandate, ogni ulteriore e vergognosa iniziativa di questo tipo.

Modena è antifascista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spazio Anarchico Libera - Libera Officina