Mobilitazione Cittadina – Contro ogni forma di razzismo

Rinnoviamo l’invito a partecipare alla mobilitazione cittadina organizzata da Emilia Antifascista

15 DICEMBRE:CONCENTRAMENTO ORE 20 LARGO PORTA BOLOGNA
NON È PIÙ TEMPO DI STARE A GUARDARE!

NAZI #FÒRADAIMAROUN!

Ancora una volta, nascondendosi dietro una sigla di comodo – in questa caso “Difendi Modena” – la galassia neonazista e neofascista regionale scenderà nelle strade della nostra città attraverso il paravento dello Ius Soli, una legge già fatta naufragare dal governo in carica, per manifestare contro l’estensione temperata dei diritti di cittadinanza a chi di fatto è già italiano, ma non ha il colore o il sangue giusto. Abbiamo visto com’è andata a finire la precedente fiaccolata “apolitica” e “apartitica” del 10 luglio, chiamata da un analogo sedicente “comitato”: un corteo formato da tutti i gruppi, gli squadristi e i nostalgici fascisti della regione, alla cui testa ha marciato e comiziato Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, insieme a Fabio De Maio, presidente di Terra dei Padri, e Andrea Casolari, oggi coordinatore locale di Progetto Nazionale e nazista del Veneto Fronte Skinhead, in cui si è propagandata la “difesa della razza” e la purezza del “sangue italiano.”

Questa volta, nella sera del 15 dicembre, confluiranno in gran numero i nazisti del Veneto Fronte Skinhead, coorganizzatori come Progetto Nazionale del corteo e noti solo ora per le intimidazioni squadriste delle ultime settimane, ma come ben sappiamo già attivi da diverso tempo anche sul nostro territorio. Ancora una volta dietro a tutto ciò il “circolo” Terra dei padri, sempre più centro di ritrovo, supporto logistico e casa comune dell’estrema destra dell’Emilia Romagna. Perché è questo che fa il sedicente circolo, nonostante le arrampicate sugli specchi, i poco onorevoli dinieghi e i ridicoli tentativi di smentita: è evidente il suo ruolo e il progetto dei suoi fondatori, i fatti stanno lì a dimostrarlo, come gli articoli e le inchieste prodotte dalla controinformazione.

Diciamo basta allo sdoganamento di questi gruppi dichiaratamente fascisti, nazisti e razzisti, che vogliono piantare radici a Modena, propagare un’infame guerra tra poveri, legittimare le proprie sporche attività e le proprie violenze squadriste in una città che ha pagato col sangue la propria Liberazione da queste ideologie. Non si può più tollerare che questi soggetti possano liberamente girare per Modena, con il pericolo che si finisca come a Como, Mantova, Verona, Firenze, Fermo, Roma.

Per questo a fronte dell’immobilismo delle istituzioni, a partire dall’amministrazione comunale, per il 15 dicembre lanciamo una giornata di mobilitazione cittadina dove ognuno possa contrastare l’avanzata di un idea di società che non ci appartiene. Invitiamo tutti i sinceri antirazzisti, antifascisti, chi preferisce la solidarietà all’odio xenofobo e tutti coloro che non si vogliono voltare dall’altra parte di fronte a questa deriva di dare il proprio piccolo contributo sostenendo le iniziative antifasciste.

CONCENTRAMENTO LARGO PORTA BOLOGNA ORE 20!

Emilia Antifascista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spazio Anarchico Libera - Libera Officina